Progetto Mi-Fido

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Via libera al Consiglio Nazionale Anticontraffazione (15/4/2010)

E-mail Stampa PDF

Con decreto interministeriale del 15 aprile 2010, registrato dall’Ufficio centrale bilancio del Ministero dello sviluppo economico il 10 giugno 2010, con il n. 1244, sono state adottate le modalità di funzionamento del Consiglio  nazionale anticontraffazione, ai sensi dell’art. 19, comma 12 della legge 23 luglio 2009, n. 99.

Il CNAC ha visto la collaborazione, e la firma congiunta, dei Ministri dell’Economica e delle Finanze, degli Affari Esteri, della Difesa, delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dell’Interno, della Giustizia, per i Beni e le Attività Culturali, del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Salute.

Tale provvedimento mira, attraverso le definizioni dei componenti del Consiglio rispetto ai relativi compiti e atti ufficiali, ad assicurarne il corretto esercizio delle funzioni di indirizzo, impulso e coordinamento delle azioni strategiche intraprese da ogni amministrazione. L’obiettivo è di migliorare l'insieme dell'azione di contrasto alla contraffazione a livello nazionale. Nell'ambito di tali funzioni, infatti, il Consiglio elabora proposte funzionali a perseguire uniformità, sinergia e tempestività nell'azione strategica delle varie amministrazioni competenti.

Collegamento al sito Internet del CNAC.

 

You are here: Notizie Via libera al Consiglio Nazionale Anticontraffazione (15/4/2010)